Km di reti da pesca abusive sequestrate lungo lo Scolmatore

foto di archivio
foto di archivio

Un' importante operazione di contrasto al bracconaggio ittico è stata svolta qualche giorno fa alla Foce del fiume Scolmatore di Pisa. L’attività congiunta tra le Stazioni Carabinieri Forestali di San Rossore, Pisa e Montenero, ha portato al sequestro, a carico di un pescatore quarantenne di Livorno, di circa 4000 m di reti da pesca (tramagli) , utilizzate per la pesca illecita in mare e nelle acque interne dello Scolmatore e degli altri canali limitrofi, ricadenti all’interno del Parco Regionale Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli.

Questa attività è particolarmente importante in quanto, in quest’area, il bracconaggio ittico con sistemi di pesca non consentititi è una  pratica ancora molto comune, nonostante la continua attività di vigilanza e controllo. Uno dei sistemi più utilizzati è proprio quello con reti, che vengono stese nel canale; poi con le barche viene fatta una specie di ”scaccia” in modo da far confluire i pesci nelle reti.

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina