In arrivo a Firenze la mostra sul dissenso in URSS tra il 1917 e il 1990

lihkgjhv

Fa tappa a Firenze nella Biblioteca Umanistica dell'Università di Firenze a partire da martedì 27 giugno la mostra 'Dalla censura e dal samizdat alla libertà di stampa. URSS 1917-1990', dopo il successo dell'inaugurazione a Mosca e delle esposizioni alla Bibliothèque de Documentation Internationale Contemporaine di Nanterre, alla Biblioteca della Sorbona di Parigi, all'Università degli Studi di Milano, nel Centro Culturale G. Baratta di Mantova, all'Università La Sapienza e a Forlì.

Il dissenso in URSS e il suo eccezionale strumento, il Samizdat, sono i protagonisti della mostra, organizzata da Memorial Mosca e dalla Biblioteca Statale di Storia della Federazione Russa in collaborazione con l'Università di Firenze, e curata da Boris Belenkin e Elena Strukova.

La mostra presenta con inedita ricchezza di immagini i protagonisti e i documenti dell'opposizione al regime sovietico, dando ampio risalto figurativo a un fenomeno storico unico nel suo genere, il Samizdat, che costituì un canale di distribuzione clandestino e alternativo di scritti illegali, censurati o ostili al regime sovietico.

Il visitatore ha l'opportunità di leggere la storia del risveglio morale e sociale di un grande paese imbavagliato, che ritrovò allora coscienza e voce. La svolta del 1989-1991 deve molto ai protagonisti di questa stagione.

All'inaugurazione, prevista per il 27 giugno alle ore 17.30, interverranno: Luigi Dei, rettore dell'Università degli Studi di Firenze, Nicholas Brownlees, direttore del Dipartimento di Lingue, Letterature e Studi Interculturali, Marcello Garzaniti, professore ordinario di Slavistica, Claudia Pieralli, ricercatrice di Slavistica e organizzatrice della mostra a Firenze.

L'inaugurazione sarà introdotta da Elena Strukova, direttore del Centro di Storia politica sociale della Russia e da Francesca Gori, presidente dell'Associazione Memorial Italia.

Informazioni pratiche

Mostra aperta dal 27 giugno al 21 luglio 2017 | Ingresso libero

Orario d'apertura:
dal 27 giugno al 16 luglio ore 9.00 -19.00
Biblioteca Umanistica, sala accoglienza

dal 17 al 21 luglio ore 19.00-21.00
Biblioteca Umanistica, corridoio Brunelleschi
Piazza Brunelleschi 4, Firenze

Edito da goWare in ebook, il catalogo della mostra è disponibile su tutti gli store e contiene:
i testi dei pannelli della mostra
un'introduzione di Sergio Rapetti
un saggio di Boris Belenkin curatore della mostra
alcuni importanti contributi di studiosi russi e italiani del settore.
I materiali della mostra provengono dai seguenti archivi:
GARF Gosudarstvennyj Archiv Rossijskoj Federacii (Archivio di Stato della Federazione Russa).
Archivio di Memorial-Russia.
GPIB Gosudarstvennaja Publičnaja Istoričeskaja Biblioteka Rossii (Biblioteca storica statale della Federazione Russa).
Collezioni private di Ju.M. Baturin e M.A. Fedotov.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina