'Mario e Mario per i giovani': dall'It Cattaneo al mondo del lavoro con Fondazione Marianelli e Lapi Group

(foto gonews.it)
(foto gonews.it)

Dalla scuola alla conceria con un progetto per i giovani: la storia di un'amicizia che si lega al futuro del territorio


Un progetto per i giovani che nasce da un'amicizia storica: a Santa Croce sull'Arno è stata presentata 'Mario e Mario per i giovani', iniziativa di Lapi Group e Fondazione Mario Marianelli in collaborazione con l'IT Cattaneo di San Miniato. Le radici sono profonde e risalgono ai tempi in cui Mario Lapi e Mario Marianelli, due imprenditori santacrocesi, si conobbero e diventarono amici. Quel rapporto dà i suoi frutti anche a distanza di anni con un progetto che mira a incentivare i giovani a mettere impegno nella loro crescita professionale.

I promotori hanno avuto nel Cattaneo l'interlocutore principale - e perfetto, stando alle parole degli organizzatori - per questa iniziativa. 'Mario e Mario per i giovani' dà la chance gli studenti del corso a indirizzo conciario di fare due diversi tipi di esperienza di lavoro. I ragazzi più meritevoli e in possesso dei requisiti previsti dal bando, possono svolgere uno stage e un tirocinio formativo retribuito. Lo stage dura quattro settimane ed è presso un'azienda del Gruppo Lapi (Finikem o FGL International), il tirocinio dura sei mesi presso due concerie del Comprensorio ed è destinato a due neodiplomati.

Nell'edizione 2016-2017 si sono già visti i buoni frutti del progetto, due ragazzi della zona hanno trovato lavoro grazie a 'Mario e Mario per i giovani'. Marc Anthony Dela Cruz ha 19 anni ed è stato inserito come tirocinante alla Conceria 800 di Santa Croce, poi ha proseguito brillantemente il suo percorso con l'inserimento in azienda. Stesso risultato e stessa soddisfazione per Chagdoune Reda alla Conceria Rinaldi di Fucecchio. E non è finita qui, è stata ufficializzata una nuova annata di 'Mario e Mario', che durerà anche nel 2017-18.

Alla presentazione, di fronte al sindaco Giulia Deidda, i due responsabili del progetto Pierluigi Luti e Roberto Lapi hanno affermato: "Incentiviamo i giovani a mettere energia in quello che fanno. C'è grande soddisfazione per i risultati conseguiti, da parte nostra è un successo vedere che le aziende danno fiducia a questi ragazzi. Vogliamo sottolineare però il grande apporto delle concerie, senza di loro niente di tutto questo sarebbe possibile". Soddisfatto anche il preside del Cattaneo Alessandro Frosini: "Abbiamo la consapevolezza di aver fatto qualcosa di buono, fa molto piacere che i nostri ragazzi abbiano successo, sono persone che nella loro vita possono dire di aver realizzato qualcosa".

Gianmarco Lotti

Tutte le notizie di Santa Croce sull'Arno

<< Indietro
torna a inizio pagina