Scuola Pirandello di Lari, Terreni: "Le prove di carico hanno dato risultati positivi"

Mirko Terreni (foto gonews.it)
Mirko Terreni (foto gonews.it)

Ieri si sono concluse le prove di carico previste alla scuola L. Pirandello di Lari, a seguito del rialzamento della pavimentazione nell’aula di informatica segnalataci dall’Istituto Comprensivo e su cui l’Amministrazione ha voluto approfondire le cause e soprattutto escludere che ci fossero pericoli per la sicurezza dei ragazzi che frequentano quella scuola.

Per garantire la piena sicurezza degli studenti, nei giorni scorsi sono state spostate entrambe le classi presenti in quella ala del plesso (classi i cui pavimenti comunque non presentano segni di rialzamento) e predisposto la chiusura dell’intera scuola per lunedì 20 marzo al fine di consentire l’adeguato svolgimento delle analisi su entrambe le tipologie di solaio presenti. In particolare sono state effettuate prove di carico nell’atrio centrale e nel solaio sovrastante l’aula di musica; verifiche queste ultime che, dato i risultati positivi degli accertamenti svolti il giorno precedente, è stato possibile effettuare come da programma il 21 marzo ma con la scuola aperta, ad eccezione ovviamente della zona interessata dalle analisi.

“Quello che c’è di importante è che le prove di carico hanno dato esiti assolutamente positivi – afferma il Sindaco Mirko Terreni – per questo abbiamo riaperto subito la scuola. Questo è sicuramente un elemento che ci tranquillizza e che deve tranquillizzare anche i genitori. Tuttavia proprio per garantire assoluta sicurezza ai ragazzi e tranquillità alle famiglie, vogliamo comunque andare in fondo alla questione, tanto che abbiamo deciso di effettuare, contestualmente alle prove di carico, carotaggi sulla pavimentazione e sul relativo sottofondo, per valutare, tramite prove di laboratorio, il peso al metro quadro insistente sui solai.”

“Questi risultati – continua il Sindaco - non appena disponibili, permetteranno di valutare i sovraccarichi permanenti, che si ipotizza essere stati sottovalutati in fase di progetto. Una volta fatta questa valutazione sarà accertata anche la necessità o meno di sostituire eventuali pareti esistenti in muratura con altre più leggere in cartongesso, al fine di alleggerire i carichi a cui i solai sono sottoposti. Le prove effettuate in questi giorni comunque già ci dicono che la scuola come è oggi non presenta rischi per la sicurezza di chi la frequenta.”

“Vogliamo comunque incaricare un legale che ci dia gli strumenti per poter valutare se e in che forme adire le vie legali finalizzate all’accertamento di eventuali responsabilità di chi ha progettato e/o realizzato quell’edificio con il conseguente risarcimento del danno subito e delle spese aggiuntive sostenute”.

“Non appena saremo in possesso dei risultati di laboratorio sarà premura della mia Amministrazione mettere al corrente genitori e cittadinanza perché primario interesse è la sicurezza dei nostri ragazzi. – conclude il Sindaco – In attesa di questo esito le due classi che sono state spostate saranno mantenute nella loro attuale ubicazione e ripristinate solo dopo aver fatto la nuova pavimentazione o eventuali interventi che si dovessero ritenere necessari.”

Fonte: Comune di Casciana Terme e Lari - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Lari

<< Indietro
torna a inizio pagina