Satira, in Auditorium i vignettisti Sergio Staino ed Elle Kappa

ellekappa

Domenica 10 aprile 2016 alle 11 nell’Auditorium del Centro Rogers in piazza Resistenza a Scandicci (fermata tramvia Resistenza), Giunti editore in collaborazione con il Comune di Scandicci organizzano la presentazione in anteprima dell’ultimo libro di vignette di Sergio Staino, con la cronaca politica nazionale raccontata attraverso la satira. All’incontro, presentato dal giornalista Raffaele Palumbo e curato dalla libreria Centrolibro, partecipano Staino assieme all’autrice satirica Ellekappa. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Sergio Staino (Piancastagnaio, Siena, 1940) - Laureato in architettura ha insegnato nella provincia di Firenze stabilendosi a Scandicci. Successivamente si è dedicato al mondo dei fumetti debuttando con il personaggio che lo ha reso famoso, Bobo, pubblicato per la prima volta nel 1979 sulla rivista Linus diretta da Oreste del Buono. Ha collaborato negli anni ottanta con i quotidiani Il Messaggero e l'Unità (con la quale lavora ancora); nel 1986 ha fondato e diretto il settimanale satirico Tango, su cui hanno pubblicfato alcune delle più importanti firme della satira del periodo (Gino e Michele, David Riondino, Michele Serra, Lorenzo Beccati, Francesco Tullio Altan, Elle kappa , Daniele Panebarco. Andrea Pazienza), con ospiti come Francesco Guccini.

Nel 1987 Staino porta su Raitre Teletango. Negli anni novanta Staino si cimenta anche con la regia e la sceneggiatura, prima con il film Cavalli si nasce, interpretato da Paolo Hendel e David Riondino, e poi con Non chiamarmi Omar (da un racconto di Altan, con Gastone Moschin, Stefania Sandrelli e Ornella Muti). Nel 2007 realizza "M", "periodico di filosofia da ridere e politica da piangere", in edicola ogni lunedì come supplemento a l'Unità con cadenza settimanale, continuando le sue collaborazioni anche con televisione, cinema e teatro. Tra i premi ricevuti, il Premio Satira Politica Forte dei Marmi nel 1984, lo Yellow Kid al Salone Internazionale del Fumetto, il Premio Tenco nel 1986 e il Premio Persea nel 2002.

Ellekappa (Laura Pellegrini, Roma 1955) - Diplomata in un istituto professionale per stilisti di moda, negli anni settanta inizia a lavorare come illustratrice per il settimanale della Fgci “Città futura”; questa esperienza permette di scoprire il suo talento come autrice di satira politica e di costume; successivamente pubblica vignette su Linus, Satyricon (inserto satirico di Repubblica, dove pure pubblica), Tango, Cuore, il manifesto, Quotidiano donna, Noi Donne, L'Unità, Smemoranda e Corriere della Sera. Le vignette di Ellekappa sono solitamente in bianco e nero e non contengono elementi sullo sfondo, concentrando l'attenzione del lettore unicamente sui personaggi centrali. Nella maggior parte dei casi vi sono due donne, spesso con in mano un quotidiano oppure davanti a un televisore, che affrontano temi di attualità, dalla politica al costume nazionale, con l'intento di smascherare luoghi comuni, idee preconcette, facili slogan, e le peggiori abitudini della nostra società.

Fonte: Comune di Scandicci - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Scandicci

<< Indietro
torna a inizio pagina