Pacchetto scuola 2015/16, ultimi giorni prima della scadenza

L’Unione dei Comuni della Valdera informa che stanno per scadere i termini per la presentazione delle domande del Pacchetto Scuola 2015/16 (c’è tempo fino al 20 novembre).

Alle scuole primarie, alle scuole secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie (private e degli enti locali), con un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a € 15.000,00.

L’importo del “Pacchetto Scuola” è diversificato sulla base dell’ordine, del grado della scuola e dell’anno di corso. Al fine di consentire l’erogazione dell’incentivo ad un numero maggiore di beneficiari, sono stabiliti importi differenziati per valore ISEE:

unione_valdera_tabella_scuola_19-10-2015-

Il “Pacchetto Scuola” viene corrisposto dall’Unione ai beneficiari residenti in Valdera senza dover produrre alcuna documentazione di spesa. Nel caso di studenti ripetenti la 3a, 4a e 5a superiore non si ha diritto comunque al “Pacchetto Scuola” anche se non se ne era già goduto l'anno (o gli anni) precedente/i e se lo studente ha un’età superiore a 20 anni. Questi limiti non valgono per gli studenti con disabilità.

La novità di quest’anno è la presentazione della domanda esclusivamente on line con tre modalità diverse tramite accesso dal sito web www.unione.valdera.pi.it/ servizi online/dirittoallostudio:

1) con tessera sanitaria già abilitata (con relativo PIN) e in possesso di lettore di smart card;

2) con credenziali che sono già state comunicate direttamente ai richiedenti per coloro che avevano già fatto domanda per benefici attinenti il diritto allo studio negli anni precedenti;

3) inserendo i propri dati anagrafici e indicando una casella e-mail a cui sarà inviata in automatico la password. Non è richiesta alcuna documentazione da allegare alla domanda on line.

Il richiedente la concessione del “pacchetto scuola” dovrà dichiarare qual’è la situazione reddituale dell’anno 2013 del proprio nucleo familiare, come da attestazione ISEE dell’INPS in corso di validità e quindi rilasciata nell’anno 2015.

< Sono già pervenute oltre mille domande on line nei primi venti giorni di apertura del bando e ai nostri calcoli ne mancano ancora diverse centinaia > comunica il Presidente dell’Unione Corrado Guidi >. < Certo complessivamente saranno inferiori a quelle dello scorso anno (circa 2000) perché, come abbiamo già avuto modo di sperimentare con le richieste di agevolazioni per la mensa ed il trasporto scolastico, il nuovo ISEE ha scoraggiato molti dal presentare dichiarazioni non completamente veritiere.

Il crollo di queste richieste infatti è stato di circa il 60% ed una buona parte di mancate richieste sta proprio nel nuovo ISEE che come sappiamo recupera direttamente i dati dei redditi ma anche dei conti correnti e dei depositi bancari, disincentivando appunto dichiarazioni incomplete o addirittura false > prosegue Guidi .

< Mi piace sottolineare la disponibilità dei punti di aiuto al cittadino che si è estesa oltre i limiti degli uffici tradizionali (URP e uffici scolastici) coinvolgendo gli informagiovani della valdera, gli sportelli stranieri, le biblioteche e addirittura alcuni associazioni più strutturate come l’AUSER di Fornacette, la segreteria universitaria di V.le Piaggio o il Centro Poliedro a Pontedera.

Nell’ultima settimana saranno aperti altri punti di aiuto al cittadino a Perignano (tutte le mattine dalle 8.30 alle 12.30) e presso l’URP del Comune di Pontedera, proprio per aiutare chi è in ritardo e non ha un collegamento internet. Il mio invito è di procurarsi al più presto l’ISEE e non aspettare l’ultimo giorno. > conclude il Presidente.

Fonte: Unione Valdera

Tutte le notizie di Valdera

<< Indietro
torna a inizio pagina