Via Matteotti, ecco il taglio dei pini: l'intervento dopo le indagini dell'Università

(foto di archivio)

Si tagliano i pini in via Matteotti. È infatti alle porte l’intervento che vedrà l’abbattimento di dieci pini domestici presenti ai lati di una parte dell’importante arteria calcinaiola. L'amministrazione comunale è giunta a questa decisione a seguito delle indagini condotte dagli esperti dell’Università degli studi di Pisa, della cui professionalità il Comune da tempo si avvale.

Secondo il parere degli specialisti del Dipartimento di Ingegneria dell’Energia, dei Sistemi e del Territorio del polo universitario pisano, le piante coinvolte possono essere classificate come prossime alla fine del loro normale ciclo vitale. Sebbene dunque il rischio di caduta non sia imminente o elevato, ne è stato stabilito il taglio.

I lavori prenderanno il via Lunedì 12 Ottobre e termineranno Sabato 17 Ottobre. Per consentire il corretto svolgimento delle operazioni e garantire la sicurezza di veicoli e pedoni, per tutta la durata del cantiere verranno vietate la sosta e il transito in entrambe le direzioni. Il tratto interessato sarà quello compreso tra il civico 2 e l’intersezione con via Giovanni XXIII. Il divieto sarà attivo tutti i giorni, dalle ore 8 alle ore 18.

Per i veicoli sarà predisposta una viabilità alternativa che indirizzerà il traffico su via Garibaldi e via Buozzi. A indicarla adeguatamente sarà una segnaletica provvisoria collocata all’ingresso del paese. Anche le fermate dei mezzi pubblici saranno temporaneamente variate durante il periodo di chiusura del tratto di strada. L’autobus proveniente da Via Giovanni XXIII caricherà e scaricherà i passeggeri nella piazza antistante il Ristorante Da Piero, proseguendo poi verso Buti. Il pullman proveniente da Via del Tiglio avrà come fermata provvisoria il Magazzino Comunale, in via Fratelli Roselli; da lì proseguirà direttamente verso Buti, rientrando sulla circonvallazione. Sarà possibile transitare a piedi tramite un percorso alternativo appositamente segnalato.

Fonte: Comune di Calcinaia - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Calcinaia

<< Indietro
torna a inizio pagina