Amianto, nota del Comune: "Cittadini, non aggravate la situazione. Affidatevi a chi di dovere"

Stabbia, sabato 20 settembre 2014 (foto gonews.it)
Stabbia, sabato 20 settembre 2014 (foto gonews.it)

L’amministrazione comunale informa che sta continuando incessantemente l’operazione di rimozione di frammenti di cemento amianto ad opera delle ditte incaricate dal Comune.

Il Comune ricorda che le operazioni di bonifica straordinaria svolte dal Comune attraverso le ditte incaricate sono limitate alla raccolta e smaltimento dei frammenti di cemento amianto già caduti a terra ed invita, quindi, tutti i cittadini a non aggravare la situazione emergenziale, proprio ai fini di tutela della salute pubblica, rimuovendo parti ancorate a tetti o coperture. Tali operazioni potranno essere effettuate dai proprietari con le modalità ordinarie previste dalla normativa vigente, e con oneri a proprio carico.

La priorità assoluta dell’Amministrazione è la tutela della salute pubblica per cui, per  quanto riguarda la presenza di frammenti di piccolissime dimensioni ancora presenti nei giardini privati, e nelle aree pertinenziali alle civili abitazioni, l’amministrazione sulla base delle indicazioni dell’Azienda U.S.L. 11 e dell’ARPAT consiglia di procedere alla aspirazione e/o decorticazione di terreno per circa 2/3 cm, evitando una ulteriore frantumazione dei frammenti di cemento amianto. A tal fine, i cittadini possono rivolgersi a ditte specializzate per tale tipo di operazioni di rimozione e smaltimento; il costo di tale operazione rimane a carico dei cittadini richiedenti; copia di una lista delle ditte autorizzate a tal scopo è disponibile presso l’amministrazione comunale.

Per i terreni agricoli si consiglia di togliere tutti i frammenti visibili, proteggendosi con i dispositivi già distribuiti alla popolazione, e, comunque, ancora disponibili presso il Centro di Coordinamento Comunale.

Chi ha provveduto a rimuovere eternit rimasto sui tetti o fabbricati utilizzando la raccolta effettuata dall’amministrazione comunale è invitato a comunicarlo al Comune di Cerreto Guidi – Ufficio Tecnico, entro il 15 Ottobre 2014, al fine di provvedere al pagamento delle spese di smaltimento. Si fa presente, a tal fine, che l’Amministrazione Comunale, utilizzerà apposito filmato aereo effettuato subito dopo l’evento calamitoso, per sanzionare tutte quelle situazioni non comunicate che evidenziano una illegittima rimozione di eternit dai tetti e fabbricati, in violazione a quanto indicato nell’ordinanza n. 24 del 20/09/2014.

Fonte: Comune di Cerreto Guidi

Tutte le notizie di Cerreto Guidi

<< Indietro
torna a inizio pagina