Tecniche base di rianimazione e primo soccorso, ottima partecipazione alle dimostrazioni in Piazza della Vitoria

Il gruppo dei volontari e del personale medico

Si è svolta questa mattina, sabato 17 maggio, in piazza della Vittoria ad Empoli il “Defibrilla con noi”, iniziativa organizzata dalla Centrale operativa 118 dell’Asl 11 con Anpas, Croce Rossa e Misericordie

Lo scopo della mattinata era quello di consentire ai cittadini di apprendere le basilari tecniche di rianimazione e di primo soccorso.

All'iniziativa hanno partecipato medici e infermieri dell’Asl 11 e soccorritori delle Associazioni di volontariato. I volontari e il personale medico hanno insegnato ai partecipanti come comportarsi di fronte a una perdita di coscienza, hanno fornito nozioni sulla disostruzione delle vie aeree e hanno svolto simulazioni di uso del defibrillatore.

Nella piazza empolese era stata allestita un’area espositiva con i mezzi di soccorso per conoscerne l’equipaggiamento ed il funzionamento (ambulanze, automedica, furgone maxi-emergenza).

Presente anche  il gruppo maxiemergenze dell’Asl 11 che ha avuto modo di presentare una novità chiamata SISMAX ossia un sistema integrato dei soccorsi in maxiemergenza.

Il Sismax è un modello di gestione degli eventi maxi studiato ad Empoli, i cui punti chiave sono semplicità, efficacia e chiarezza. Durante la mattinata più di mille soccorritori hanno sostenuto l’esame di retraining, ossia di riqualificazione professionale per il mantenimento dell’abilitazione all’uso del defibrillatore.

Questo pomeriggio si terrà, invece,  nei locali del palazzo comunale a Fucecchio, si terrà la cerimonia conclusiva di un corso gratuito per l'utilizzo del defibrillatore che ha visto la partecipazione di oltre 130 cittadini che per la prima volta hanno acquisito le competenze necessarie per l’uso corretto di questa importante strumentazione. 

"Siamo soddisfatti - ci ha detto il dott. Baglioni del 118 di Empoli - di come si è svolta la mattinata. abbiamo avuto un ottimo riscontro di pubblico e siamo contenti di aver potuto informare molte persone sullo svolgimento del nostro lavoro".

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina