gonews.it

La Cittadella della Pace apre agli studenti. Borsa di Studio della Fondazione Cassa di Risparmio

Apre le porte agli studenti pistoiesi la Cittadella della Pace. Ospiti al Liceo Scientifico “Amedeo Di Savoia” il Presidente e i dirigenti di Rondine, l'associazione nata nel 1997 nell'omonimo borgo medievale in provincia di Arezzo.

“Giovani provenienti da diverse culture e da Paesi generalmente identificati dalla Storia come nemici che arrivano in Toscana, per studiare e vivere insieme, con la speranza di diventare leader pacifici di domani e per tornare nei propri territori d’origine, portandosi dietro una nuova visione del mondo e il desiderio di cambiarlo”. Questa la mission della Fondazione presieduta dal Prof. Franco Vaccari che due anni fa ha dato il via a un nuovo progetto destinato agli studenti delle classi quarte dei Licei scientifico, classico e delle scienze umane di tutta Italia. Trenta posti per altrettanti ragazzi che desiderano fare il quarto anno delle scuole superiori nello Studentato internazionale a contatto con coetanei provenienti da ogni parte del mondo.

Un'esperienza di convivenza e un laboratorio permanente dove oltre a portare avanti il programma ministeriale si studia la cultura del dialogo e della legalità, attraverso un sistema sperimentale e di innovazione didattica.

Il progetto, riconosciuto dal MIUR e inaugurato dallo stesso Ministro Giannini, è un'alternativa all'anno all'estero, ma non implica per i ragazzi il recupero di alcuna materia al rientro nella propria scuola, in quanto garantisce non solo l'intero percorso didattico per i differenti indirizzi, ma assolve anche all'obbligo delle 200 ore di alternanza scuola-lavoro.

Il terzo ciclo di “Quarto Anno Rondine” partirà a settembre ed è in corso la selezione di giovani meritevoli, ma soprattutto motivati, desiderosi di mettersi in gioco e con la voglia di fare un'esperienza diversa di condivisione e confronto interculturale. L'impegno economico per gli studenti vincitori della selezione è di 15.000 Euro, coperti da Borse di Studio offerte da associazioni, imprese e privati, interessati in ogni parte d'Italia a formare profili talentuosi del proprio territorio, affinchè rientrino con un bagaglio di conoscenze e competenze da trasferire ai propri coetanei e da spendere operativamente nelle zone d'origine.

La Fondazione Cassa di Risparmio ha immediatamente aderito e ha messo a disposizione una Borsa di Studio per uno studente pistoiese che verrà selezionato nei nostri licei. Entusiasmo fra i ragazzi dello Scientifico che, in un incontro con i dirigenti di Rondine e la Dott.ssa Paola Bellandi, membro del Cda della Fondazione Cassa di Risparmio, hanno rivolto numerose domande, mostrando sincero interesse, tanto che il Preside Paolo Biagioli ha accettato l'invito del Presidente Vaccari di andare a visitare la struttura aretina con quel gruppo di studenti intenzionati a inoltrare la domanda di ammissione, che scadrà il 9 gennaio 2017, e che desiderino realmente capire il funzionamento e lo spirito che muovono la Cittadella della Pace.